Court of Artist | info@cortedegliartisti.it

I sassi del Piave

Estate1994: da un’esperienza indimenticabile, vissuta sulle rive del fiume Piave nel paese di Falzè di Piave in provincia di Treviso, che, in seguito, si è manifestata attraverso un moto artistico e dopo due anni di lavoro si è svelata nel suo significato.

Dalla raccolta di 24 sassi della Piave sono nate 24 tavole eseguite con cera graffiata. Ognuno di essi mi dava un’immagine e successivamente una “poesia”, un “messaggio”. Trasformate in un mazzo di carte ho constatato che conducevano l’anima in un cammino interiore da dove emergevano qualità del passato e del futuro in un incontro con il presente. Le persone che si avvicinavano ad esse venivano toccate emotivamente in modo positivo meravigliandosi dei messaggi. 

Penso che nella vita di ognuno ci siano delle esperienze dove tempo e spazio si annullano e veniamo “trasportati” oltre la ragione, dove viene inciso un segno indelebile nell’Anima. Sono esperienze dove le leggi dell’Universo, spesso incomprensibile alla nostra mente, si collegano all’Anima nel silenzio dei nostri pensieri. In quell’attimo la mente tace e le “cose” che stanno intorno a noi parlano. Non sono parole ma percezioni che inondano tutto il nostro Essere allargando la coscienza; è un attimo in cui si coglie la vastità dell’Universo. Ma che cos’è l’Universo? Il professore Malanga 2013, scrive che si è accorto che avrebbe potuto cercare di capire come funziona l’universo. “Se è vero, infatti, che siamo noi ad averlo creato, ogni conoscenza sul suo funzionamento e sulle leggi che lo regolano deve trovarsi dentro di noi.” (Malanga,2013, p.3)

Un legame invisibile ci avvinghia a tutto ciò che ci circonda in un continuo “dialogo silenzioso” che non conosce menzogna. Dialogo che va oltre il conosciuto, il visibile, dialogo che s’intreccia con l’anima in quanto vita e parte dell’Uomo. La giusta distanza tra Uomo e Natura può aprire la coscienza a nuove esperienze incoraggiando conoscenze sopite nel profondo del nostro Essere; conoscenze ataviche dimenticate, rinchiuse in uno scrigno aspettando che l’Uomo cominci nuovamente a comunicare con il Tutto. Ritrovando il piacere di ascoltare un “silenzio” che ci inonda di mistero, di sacralità inviolabile, di bellezza.

Quando ci troviamo in uno stato di meraviglia, di stupore sentiamo dissolversi ogni confine, il nostro Essere vibra all’unisono con ciò che stiamo ammirando e per un attimo infinito diventiamo parte dell’esistenza di ciò che stiamo contemplando: pianta, bosco, fiore, montagna, farfalla, sasso, acqua, pioggia, vento, bambino, nuvola, ruscello, mare. Una Testimonianza della vita che pulsa in un sasso; incredibile, meravigliosa e inquietante esperienza che può trasformare la nostra interiorità, metamorfosare la vita dell’anima trasformando pensiero e volontà in un incontro con l’IO che ci guiderà verso “… una saggezza terrena, umana.” (B. Lievegoed, 1996, p.37).

PAGINE DI SASSI

Pagine di un libro inconsueto
Biblioteca Universale
Custodi di antiche verità
E
Come ogni libro
Anche i Sassi
Hanno un’anima.SASSO DEL PIAVE
Rumoreggi in silenzio
Sei Uno
Tra infinite forme.
Non ti ho mai sentito
Né lamentarti
Né gioire.
Rotoli, rotoli
Fino ad esaurirti
Cercando la tua perfezione
Fino a che
granello di sabbia
Solleticherai il mio piede.

Energia attiva

Cercatore di Terre fertili.

Per i popoli dell’Universo

Il tuo seme

Genera la conoscenza.

Conoscenza, coscienza, amore.

La Sibilla della Piave

“Cerca territori fertili

Dove i semi dell’Amore

Abbracciandoti

Possano germogliare”

Amore struggente

Dolore struggente

Scrigno impenetrabile

Culla di dolci misteri

Custode

Del più grande evento Universale

Distributore di tutto l’Esistere.

La Sibilla della Piave

“Apri il tuo scrigno prezioso

E libera il tuo Esistere

Abbracciandolo in custodia della Vita”

Sotto la Terra
Sopra il Cielo
Dentro all’Universo
Davanti al tuo cospetto
Io m’inchino.
Niente è più trasparente e coinvolgente.
Mentire?
Impossibile.
La menzogna in quel mondo
Non esiste.
La Sibilla della Piave
“Trasparente è la Verità
Perché sotto, sopra
E dentro di te
Mentire è impossibile”

Suoni oceanici liquefatti
Oblio di tutte le culle
Bui misteri di esistenze
Forze impetuose
Dolci rinascite purificate
Senza di Te
Il nulla.
La Sibilla della Piave
“Nel profondo di te stesso
Dovrai nuotare
Dentro ai Misteri oscuri dell’Esistenza
Dovrai navigare
E dalla culla con volontà
Potrai investigare”

Con passo incalzante vai

E con Te un bagaglio

Di grande Vita.

L’Esistere

Ti fa suo

Al tuo muto raccontarti.

La Sibilla della Piave

“In silenzio

Per la tua strada vai

E nel tuo bagaglio di Vita

Conoscenza porterai”

Con passo incalzante vai

E con Te un bagaglio

Di grande Vita.

L’Esistere

Ti fa suo

Al tuo muto raccontarti.

La Sibilla della Piave

“In silenzio

Per la tua strada vai

E nel tuo bagaglio di Vita

Conoscenza porterai”

Stelle

Mondi

Colori

Materie fluttuanti

Danza Universale della Vita

In un abbraccio senza fine.

Danzano gli elementi

Creando vortici

Danzano le nostre Essenze

Abbracciando il nulla

Come in una danza Sufi

La luce ruota, ruota

e cattura

L’equilibrio dell’’esistere.

Io sono felice

Tu sei felice

Noi siamo felici

Siamo belli

E stiamo bene

Perché tutto è felice

Tutto è bello

E tutto è bene nella verità.

Grande Maestro

Che nel silenzio

Rimproveri le grida

e apri i cuori di chi cerca

La Conoscenza

del tuo grande sapere.

La Sibilla della Piave

“Se cerchi in cuor tuo il sapere

Dalla tua Volontà

Vita nuova scaturirà feconda”

Nella tua Essenza incontrastata

la pura anarchia.

Come un fiero cavallo

scalci e t’impenni

ad ogni tiro di laccio

e riconosci come tua unica legge

quella Universale.

La Sibilla della Piave

“Se cerchi in cuor tuo il sapere

Dalla tua Volontà

Vita nuova scaturirà feconda”

Tu ami il respiro del Mondo

e ami me

Tu ami gli occhi del Mondo

Tu …

Insostituibile calice di rosolio

Con mani di vento tutto accarezzi

Tutto baci con labbra di sole

E tutto avvolgi con il tuo mantello

Di stelle e colori

E’ dolce, dolce il tuo sguardo infinito.

La Sibilla della Piave

“Sciogli il tuo cuore

Nella carezza

Nel bacio e nel respiro

Di uno sguardo infinito

Tutto

Da te proviene.

Inizio di tutto.

Energia

Che crei

Energia.

La Sibilla della Piave

“Come una cometa

Viaggiando

Inventerai e incontrerai nuovi mondi

Nella tua energia esplorerai”

In silenzio

Senza chiedere arrivi

e porgi i tuoi regali.

Arrivi aggrappato a un filo sottile

che unisce l’Essenza del Mondo

alla Magia dell’Universo.

dire di no

è inutile.

La Sibilla della Piave

“Se i tuoi regali porgi al Piacere

La Magia che unisce la forma

All’Universo

Finalmente scoprirai”

Pace

Un pensiero che s’infiltra in ogni essere

come fosse gramigna.

Pace

Dentro e fuori di noi,

Pace nell’acqua, nell’aria.

Pace nel punto luce

Più sperduto dell’Universo.

La Sibilla della Piave

“Il punto è per la linea

Essa è del tuo movimento

Dentro e fuori

Il diritto giustificato”

Con occhi rivolti a noi

Regali emozioni,

Vibrazioni.

Ora come farfalle,

Ora come lupi o come agnelli

Ci muoviamo e ci meravigliamo

Del nostro Essere Vita.

La Sibilla della Piave

“Con gli occhi ti puoi meravigliare

Del tuo Essere Vita

Ma diverso è il movimento

Dell’Essere il nome

La forma e il fiore”

Essere

Senza confini

Legati a un’unica legge

Quella dell’esistere.

Esistenza all’ombra del Sole

Esistenza alla luce della Luna.

La quiete dell’Essere Io.

La Sibilla della Piave

“All’ombra del Sole

Alla luce della Luna

Nella quiete della custodia”

Un tiepido vento

Una foglia che rapisce lo sguardo

Una carezza.

Questa è la Gioia

Un attimo un’emozione

Incurante di tutto

E di tutti.

La Sibilla della Piave

“Tra carezze e foglie libere al vento

Tu la cerchi

E come emozione

di un attimo d’Amore

la trovi”

Sei un’isola sperduta.

Nel mio essere

Ti cerco ripetutamente

Errore dopo errore

Vittoria dopo vittoria.

Instancabilmente

Nel silenzio dei miei pensieri

Io ti cerco.

La Sibilla della Piave

“Nell’Isola tu cercherai

E nel silenzio

Dei tuoi pensieri

La soluzione troverai”

Con te

Porti l’essenza

Di tutte le nostre speranze.

Danze, musiche, colori.

Tanta allegria e sorrisi

Per combattere

Tristezze e dolori.

La Sibilla della Piave

Se il tuo cuore

Alla Speranza

Aprirai in allegria

Tristezze e dolori sconfiggerai”

Tutto vedi

E mai interferisci

Vedere

Non limitarsi a guardare

Questo è il tuo insegnamento.

La Sibilla della Piave

“Vedo perché ho vista

Perché voglio vedere

Perché amo la Vista”

Alzo lo sguardo dentro di me

E ti riconosco

Sei parte di me.

Il tuo volere

È quello di esistere.

A volte ti perdo

E con un sorriso

Ti ritrovo.

La Sibilla della Piave

“Se alzi lo sguardo dentro di te

Troverai nel tuo Esistere la Felicità

Che da sempre cercasti?”

Dolce

Con chi ti ama.

Indifferente

Con chi non ti conosce.

Accettarti è facile

Per chi

Cerca un alleato

Nel cammino

Del suo Esistere.

La Sibilla della Piave

“La grande rivelazione

Sta nel diventare

Alleato di te stesso.

Arrivi

Senza consenso.

Il corpo

È il testimone assoluto.

Gli occhi vedono

Le orecchie sentono

E

Al pulsar della vita

Le parole diventano nulla.

La Sibilla della Piave

“Contano le parole

Se sai guardare

Ma di pi conta la Vita che pulsa

Se sai ascoltare”

TOP

Spazio Artisti